Sostenibilità ambientale

ITACA svolge un ruolo significativo nella promozione della sostenibilit√† ambientale degli edifici e a scala urbana. Temi di grande attualit√† all’ordine del giorno delle politiche nazionali, europee ed internazionali, legati alla riduzione dell’inquinamento, del surriscaldamento globale, del consumo di acqua, all’efficientamento energetico, salvaguardia del territorio e salute dell’uomo.
L’Istituto, nell’ambito del Gruppo di lavoro interregionale per l’Edilizia Sostenibile, con la collaborazione di¬†¬†iiSBE Italia, ha realizzato il “¬†Protocollo ITACA per la valutazione della sostenibilit√† ambientale degli edifici”, approvato il 15 gennaio 2004 dalla¬†¬†Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, e successivamente utilizzato dalla gran parte delle Regioni italiane.

Il Protocollo ITACA √® un indispensabile strumento di ausilio per l’attivit√† dei progettisti, delle imprese e della pubblica amministrazione nel suo esercizio di controllo.

Nell’ambito della collaborazione con¬†¬†UNI¬†(Ente Nazionale di Unificazione), il Protocollo ITACA si √® evoluto nella¬†¬†PdR UNI 13:2015¬†“¬†Sostenibilit√† ambientale nelle costruzioni ‚Äď Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilit√†”. La Prassi di Riferimento, che ha sostituito ufficialmente dal 12 luglio 2015 il Protocollo ITACA, rientra tra i prodotti della normazione europea di cui all’art.2, punto 2 del Regolamento UE n.1025/2012.

La versione pi√Ļ recente della PdR √® la PdR UNI 13:2019 che si applica agli edifici residenziali e non residenziali e fissa i requisiti in base ai quali gli Organismi di ispezione accreditati da¬†¬†ACCREDIA¬†(Ente Italiano di Accreditamento) rilasciano certificazioni nel campo della sostenibilit√† ambientale delle costruzioni.

La conformità delle costruzioni alla UNI/PdR 13:2019, infatti, può essere certificata solo dagli Organismi di ispezione verificati da ACCREDIA ai sensi del  Regolamento tecnico RT-33 che ha istituito il sistema nazionale di accreditamento e certificazione a sostegno delle politiche nazionali e regionali per lo sviluppo della sostenibilità ambientale delle costruzioni.

Per le operazioni di certificazione, gli Organismi accreditati si avvalgono del  Registro Nazionale Protocollo ITACA (RNPI), una piattaforma informatica promossa da ACCREDIA, ITACA ed UNI, che consente il monitoraggio dei processi, la verifica della conformità dei progetti e della realizzazione degli edifici e in particolare:

  • l’invio dei dati riguardanti l’attivit√† d’ispezione;
  • la verifica e validazione dei rapporti d’ispezione;
  • il rilascio degli attestati finali e la formazione della banca dati nazionale.

Il soggetto gestore del Registro Nazionale è il  Comitato Promotore del Protocollo ITACA.
Il coordinatore del Gruppo di lavoro per l’Edilizia Sostenibile √® l’ing.¬†¬†Massimo SBRISCIA¬†della Regione Marche (¬†massimo.sbriscia@regione.marche.it), il Presidente del Comitato Promotore Protocollo ITACA √®
l’ing.Giuseppe IIRITANO¬†della Regione Calabria (¬†g.iiritano@regione.calabria.it), designati dal Consiglio Direttivo Itaca.


Ultimi documenti Data
Regolamento corsi di formazione per ISPETTORI Protocollo ITACA (UNI/PdR 13:2019)7/7/2021
         Allegato 1 - Programma tipo
         Allegato 2 - Schema di Convenzione
         Allegato 3 - Modulo richiesta riconoscimento Corso

Consulta la banca dati documentale>>

 

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Preferenzecookies