Il sito web di ITACA utilizza i cookie per migliorare i servizi e per fini statistici. Proseguendo la navigazione si accetta di ricevere i cookie. Se non si desidera riceverli si possono modificare le impostazioni del browser, ma alcuni servizi potrebbero non funzionare correttamente.

Informativa estesa sui cookie


Archivio

4/12/2022
Accreditato lo schema di Certificazione “Esperto in Edilizia Sostenibile Italiana”
Lo schema di certificazione di “Esperto in Edilizia Sostenibile Italiana” (EES) nato dall'accordo tra CasaClima, ITACA e Certing, è stato accreditato da Accredia in conformità allo standard UNI CEI EN ISO/IEC 17024. Lo schema di certificazione di Esperto in Edilizia Sostenibile Italiana è la conseguenza della sempre maggiore diffusione dei protocolli volontari di certificazione ambientale degli edifici e dell'emanazione dei Criteri Ambientali Minimi (CAM) da parte del Ministero dell'Ambiente e rappresenta un’evoluzione della tradizionale figura del progettista nel settore edile-impiantistico e delle infrastrutture. La nuova figura descrive un tecnico con competenze utili ad operare scelte e valutazioni sulle caratteristiche morfologiche di edifici, manufatti e infrastrutture, sulla scelta dei materiali, sul consumo di risorse energetiche ed ambientali, sul ciclo di vita, sugli impatti ambientali associati alle opere ed è in grado di gestire i processi di certificazione degli edifici secondo i protocolli CasaClima e/o ITACA.

4/11/2022
Il Project management: strumento di supporto ai RUP nell'attuazione del PNRR
Il 5 maggio - a Roma e in collegamento Zoom - si terrà il convegno organizzato da OICE e da ITACA dal titolo "Il Project Management strumento di supporto ai RUP nell'attuazione del PNRR", nel corso del quale sarà presentato il documento OICE, dal titolo "Project Management e RUP - Linee guida ed esperienze applicative", illustrato dal Consigliere OICE Nicola Angelo Marotta, coordinatore del Gdl OICE PM. L'evento ha lo scopo di approfondire in cosa si sostanzi il project management e di evidenziarne le potenzialità come strumento a supporto delle stazioni appaltanti, soprattutto nella logica di attuazione degli interventi del PNRR, rispetto al quale si farà il punto sullo stato di attuazione. L'obiettivo dell'iniziativa OICE -ITACA è innanzitutto quello di promuovere la cultura del Project Management nel campo delle opere pubbliche, con particolare attenzione al supporto al RUP, ma anche di valorizzare le più importanti e virtuose esperienze applicative.

3/15/2022
CORSO DI FORMAZIONE PER ESPERTI PROTOCOLLO ITACA (40 ORE) RIVOLTO AI PROFESSIONISTI E TECNICI PA
Pubblicato l’avviso relativo al corso di formazione per Esperti del Protocollo ITACA (40 ore) organizzato dal Comitato Promotore del Protocollo ITACA, ai sensi del “Regolamento Corsi di formazione per Esperti UNI/PdR 13:2019 Rev.2 del 07/07/2021”. Il corso, rivolto ai professionisti e tecnici della pubblica amministrazione, è articolato in moduli teorico applicativi ed esercitazioni pratiche. Durante le lezioni saranno trattate le aree oggetto di valutazione della UNI/PdR Sezione 1 (edifici residenziali) e Sezione 2 (edifici non residenziali), illustrando le modalità di calcolo degli indicatori dei criteri e le modalità di redazione di una relazione di valutazione. L’obiettivo è quello fornire ai professionisti e tecnici PA gli strumenti e le conoscenze per effettuare la valutazione di sostenibilità ambientale di un intervento analizzando i vari aspetti che incidono sulle perfomance energetiche e ambientali dell’edificio: la collocazione e il sito di intervento, i materiali utilizzati, le soluzioni previste per il risparmio idrico ed energetico, il comfort ambientale indoor e l’attenzione verso i servizi e l’accessibilità.

3/10/2022
Verifica di progetto, controlli e ispezioni - Al via il nuovo corso di formazione rivolto al personale delle stazioni appaltanti.
Prende il via il nuovo corso di formazione per le stazioni appaltanti, organizzato da Accredia, l’Ente unico nazionale di accreditamento, Conforma, l’Associazione degli Organismi di certificazione, ispezione, prova e taratura, e UNI, l’Ente italiano di normazione, e ITACA, organo tecnico di supporto della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in materia di contratti pubblici. Le attività formative rientrano nell’ambito del Protocollo di intesa ITACA Accredia e UNI siglato nel 2018 con l’obiettivo di contribuire all’aggiornamento formativo dei buyer pubblici per appalti efficienti ed efficaci.

2/4/2022
Edilizia: costi materie prime, dalla Conferenza delle Regioni indicazioni per prezzari regionali
“L’aumento dei costi delle materie prime impone una risposta strategica nei vari settori da parte delle istituzioni. Oggi la Conferenza delle Regioni ha licenziato un documento per dare prime indicazioni operative per l’adeguamento dei prezzari regionali delle opere pubbliche e infrastrutture”. Lo ha dichiarato il Presidente del Molise, Donato Toma che nella seduta del 3 febbraio u.s. ha presieduto la Conferenza delle Regioni e delle province autonome.
“Il contributo della Conferenza delle Regioni sarà trasmesso al Ministro delle Infrastrutture e delle mobilità sostenibili – ha spiegato Toma – al quale abbiamo trasmesso anche i nominativi dei tecnici che saranno chiamati a collaborare nella redazione delle linee guida per la determinazione dei prezzari, strumenti fondamentali di governo del territorio, così come previsto dal recente decreto legge sostegni ter”.

1/20/2022
Il Protocollo ITACA a Scala Urbana dichiarato “Good Practice” per INTERREG Europe
La Regione Marche, in qualità di project partner del progetto “LC Districts” (Towards low carbon city districts through the improvement of regional policies), finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Interregionale 2014-2020 INTERREG EUROPE, ha presentato il Protocollo ITACA a Scala Urbana come “buona pratica” nell’ambito delle attività di implementazione del progetto. Si tratta di un importante risultato che sottolinea la valenza dello strumento. L’action plan del progetto prevede l’applicazione combinata dei due Protocolli ITACA, a “Scala Urbana” e di “Edificio” al fine di migliorare le politiche regionali e creare distretti low carbon.

12/7/2021
COSTITUITA LA RETE DEGLI OSSERVATORI REGIONALI DEI CONTRATTI PUBBLICI
Si è insediato il Gruppo di Coordinamento Tecnico della Rete degli Osservatori regionali dei contratti pubblici. È dunque ufficialmente operativo il nuovo organismo interregionale istituito dai Presidenti delle Regioni con Protocollo d’intesa approvato dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e sottoscritto il 28 aprile 2021.
Nominati nella seduta odierna il coordinatore, dr. Nicola Lopane della Regione Puglia, e il vicecoordinatore della Rete, dr. Andrea Bertocchini della Regione Toscana.

9/22/2021
ELISA DE BERTI nominata Presidente ITACA
Elisa De Berti è stata nominata Presidente ITACA dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nel corso della seduta del 22 settembre 2021. De Berti succede ad Anna Casini della Regione Marche. Attuale Vicepresidente della Regione Veneto, la neoeletta alla guida di ITACA è nata a Bovolone (VR) il 22 ottobre 1974, avvocato, eletta sindaco del Comune di Isola Rizza (VR) dal 2009 al 2015, nominata assessore regionale ai lavori pubblici e successivamente vicepresidente regionale con deleghe a: Affari legali e contenzioso, Lavori pubblici, Sviluppo locale/IPA, Infrastrutture, Programmazione dei trasporti, Trasporto pubblico locale, Navigazione interna e portuale, Mobilità sostenibile. “Sono onorata che la Conferenza delle Regioni mi abbia conferito questa nomina – ha dichiarato la Presidente De Berti – ponendo in me la fiducia di dirigere una struttura così importante e di riferimento per il sistema delle Regioni, su temi strategici per lo sviluppo del nostro Paese”. “Opererò – prosegue De Berti – in stretto rapporto con il Consiglio Direttivo, recentemente eletto, a cui partecipano colleghi assessori di tutte le regioni italiane”.

7/27/2021
IL MINISTRO GIOVANNINI E I PRESIDENTI FEDRIGA (CONFERENZA REGIONI) E DE CARO (ANCI) PRESENTANO IL PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE DEL RUP
Il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, Enrico Giovannini, ha illustrato nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato anche il Presidente dell’Anci, Antonio Decaro, ed il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Massimiliano Fedriga, il progetto di formazione e aggiornamento professionale in materia di appalti pubblici promosso dal Ministero, con la collaborazione di ITACA (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale, organo tecnico della Conferenza delle Regioni), Fondazione IFEL e la Scuola Nazionale dell’Amministrazione (SNA) presentato come una vera “PNRR Academy”.

7/6/2021
Eletto il nuovo Consiglio Direttivo di ITACA 2021-2023
Nel corso dell’Assemblea dei Soci svolta lo scorso 3 giugno per l’approvazione del bilancio, sono stati eletti, su indicazione dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome, i componenti del Consiglio Direttivo ITACA con mandato triennale 2021-2023. Il Consiglio è l’organo di indirizzo politico, di amministrazione e gestione dell’Istituto, ed è costituito da un membro della Giunta di ciascuna Regione e Provincia autonoma ai sensi dell’art.19 dello statuto.
Elisa De Berti, Presidente Itaca f.f. e Vicepresidente della Regione Veneto, nell’ambito della presentazione della relazione annuale sull’attività svolta dall’Istituto nel 2020, ha ringraziato i consiglieri uscenti e augurato buon lavoro ai nuovi membri del Direttivo. “Un anno quello trascorso – riferisce la De Berti – che malgrado l’emergenza sanitaria ha visto ITACA sempre impegnata in numerose attività, a supporto della Conferenza delle Regioni, grazie anche alla riorganizzazione del lavoro svolto a distanza”. L’Istituto si è infatti dimostrato capace di trasferire la propria azione dal mondo reale a quello digitale senza soluzione di continuità.
L’Assemblea dei Soci ha anche nominato, con mandato triennale, i membri del Collegio dei Revisori nelle persone di: Davide Scaglia (Presidente), Lorenzo Bertoli e Giovanni D’Antonio. Il Collegio avrà il compito di controllare la corretta gestione dell'Istituto.