AREA 2 - SOSTENIBILITA' ENERGETICA E AMBIENTALE


ORGANIZZAZIONE | PROTOCOLLO ITACA | CERTIFICAZIONE | ELENCO ISPETTORI | FORMAZIONE | DOCUMENTI   |


Il Protocollo ITACA è lo strumento di valutazione della sostenibilità energetica e ambientale degli edifici approvato il 15 gennaio 2004 dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il Protocollo, sviluppato nell’ambito di ITACA dal Gruppo di lavoro interregionale per l’Edilizia Sostenibile, con il supporto tecnico scientifico di iiSBE Italia e ITC-CNR, è basato sullo strumento di valutazione internazionale SBTool, realizzato nell’ambito del processo di ricerca Green Building Challenge. Accanto alla versione nazionale nel corso degli anni sono stati sviluppati dalle Regioni diverse versioni di Protocolli che attuano specifiche politiche regionali in materia.


PROTOCOLLO PER EDIFICI RESIDENZIALI

Il Consiglio Direttivo di ITACA, nella seduta del 18/12/2014, ha deliberato la sostituzione del Protocollo ITACA Residenziale 2011, con la Prassi di Riferimento UNI/PdR 13:2015 Sostenibilità ambientale nelle costruzioni - Strumenti operativi per la valutazione della sostenibilità", pubblicata il 30 gennaio 2015.
La Prassi, realizzata da uno specifico tavolo tecnico ITACA-UNI, è articolata in due sezioni e basata sul Protocollo ITACA Residenziale.

UNI/PdR 13:2015 – Sezione 0

Illustra l’inquadramento generale e i principi metodologici e procedurali che sottendono al sistema di analisi multicriteria per la valutazione della sostenibilità ambientale degli edifici, ai fini della loro classificazione attraverso l’attribuzione di un punteggio di prestazione. Oggetto della valutazione è un singolo edificio e la sua area esterna di pertinenza. Il documento si applica sia a edifici di nuova costruzione sia a edifici oggetto di ristrutturazione.

UNI/PdR 13:2015 – Sezione 1

Specifica i criteri per la valutazione di sostenibilità ambientale e il calcolo del punteggio di prestazione degli edifici con destinazione d’uso residenziale. I criteri di valutazione per il calcolo del punteggio di prestazione di edifici residenziali sono stati organizzati in “schede criterio” e sono raggruppati per categoria di riferimento. Output dell’attività condotta per il calcolo del punteggio di prestazione è la “relazione di valutazione”, effettuata su un singolo edificio e la sua area esterna di pertinenza, e contenente gli esiti della valutazione rispetto all’insieme dei criteri presi in considerazione.


PROTOCOLLO ITACA NAZIONALE 2011


PROTOCOLLO ITACA RESIDENZIALE 2011
PROTOCOLLO ITACA UFFICI 2011
PROTOCOLLO ITACA EDIFICI COMMERCIALI 2011
PROTOCOLLO ITACA EDIFICI INDUSTRIALI 2011
PROTOCOLLO ITACA EDIFICI SCOLASTICI 2011


PROTOCOLLI ITACA VERSIONI REGIONALI


Protocollo Itaca Marche
Protocollo Itaca Puglia
Protocollo Itaca Umbria
Protocollo Itaca Piemonte
Protocollo Itaca Valle d'Aosta
Protocollo Itaca Friuli Venezia Giulia
Protocollo Itaca Liguria
Protocollo Itaca Lazio
Protocollo Itaca Basilicata


SOFTWARE PER IL PROTOCOLLO ITACA


ProItaca.org