LEGGE REGIONALE N

LEGGE REGIONALE N. 61 DEL 6-12-1984
REGIONE PIEMONTE

Modifiche ed integrazioni alla legge regionale 56/ 77 e
successive modificazioni

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE PIEMONTE
N. 50
del 12 dicembre 1984

Indice:

Articoli della Legge:
1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11   12   13   14   15   16   17   18   19   20   21   22   23   24   25   26   27   28   29   30   31   32   33   34   35   36   37   38   39   40   41   42   43   44   45   46   47   48   49   50   51   52   53   54   55   56   57   58   59   60   61   62   63   64   65   66   67   68   69   70   71   72   73   74   75   76   77   78  

Riferimenti Normativi PASSIVI

TESTO MODIFICATO da:
Legge Regionale PIEMONTE Numero 62 del 1984

Il Consiglio Regionale ha approvato.
Il Commissario del Governo ha
apposto il visto.
Il Presidente della Giunta
Regionale promulga la seguente
legge:

ARTICOLO 32

 L' art. 32, L. R. 56/ 77, viene così  modificato:
 Al 2º comma le parole da: <<, o con specifiche deliberazioni
consiliari... >> sino a fine comma vengono sostituite
con le seguenti: << e, per i Comuni non obbligati alla
formazione del predetto programma, con specifiche deliberazioni
consiliari motivate.  Le suddette delimitazioni non
costituiscono variante al Piano Regolatore Generale >>.
  Dopo il 3º comma viene inserito un nuovo comma che
recita: << Ai fini del superamento delle barriere architettoniche
ai sensi del DPR n. 384 del 27 aprile 1978, i
Comuni promuovono l' introduzione di idonei elementi
progettuali, in particolare per quanto attiene l' arredo urbano
e l' accessibilità  ai pubblici servizi >>.

Riferimenti Normativi ATTIVI

MODIFICA TESTUALE:
Legge Regionale PIEMONTE Numero 56 del 1977 Articolo 32

top

ARTICOLO 70

Riferimenti Normativi PASSIVI

RIFERIMENTO AB:
Legge Regionale PIEMONTE Numero 19 del 1999 Articolo 13

 L' art. 87 della L. R. 56/ 77, è  così  modificato:
all' ultimo comma, dopo le parole << artigianale e agricola >>
viene aggiunto:
  << anche al fine del contenimento dei costi insediativi e
dei costi di costruzione, mediante l' adozione di opportuni
tipi di impianto urbanistici, di tipologie e componenti
edilizie.
  Con i suddetti criteri ed indirizzi sono altresì  definite
le provvidenze progettuali ed esecutive da assumere per
il raggiungimento di più  elevati requisiti di qualità  dell'
ambiente edificato e non, con partiolare riferimento all'
arredo urbano e del paesaggio, nonchè  al fine del superamento
diffuso delle barriere architettoniche >>.

Riferimenti Normativi ATTIVI

MODIFICA TESTUALE:
Legge Regionale PIEMONTE Numero 56 del 1977 Articolo 87

Indice Piemonte